Asl Lecce confermato Rollo, Brindisi a Roseto, Colacicco a Taranto

BARI – Giro di valzer nelle Asl pugliesi. E non solo. Sono ben quattro le nuove aziende che nasceranno e che, nella tornata di nomine della giunta regionale, hanno già un direttore. Tra queste i Policlinici di Lecce e Taranto.

Le maggiori novità riguardano proprio il Salento.

L’unica riconferma, data anche dal fatto che il contratto non era in scadenza, è il direttore generale della Asl di Lecce, Rodolfo Rollo, che resta saldamente al comando dell’azienda. Ma accanto a lui, al timone di quella che sarà la prima novità per il Salento, arriva dalla Asl di Taranto, Stefano Rossi. A lui spetterà dirigere la istituenda azienda ospedaliera “Vito Fazzi”, che altro non è che il futuro Policlinico di Lecce.

Doppia novità anche a Taranto. Alla Asl, alla poltrona più alta arriva Gregorio Colacicco, già direttore amministrativo della stessa. Ma anche qui nascerà una nuova azienda, legata all’ospedale San Cataldo che sarà consegnato a maggio 2022. A dirigerlo ci sarà Michele Pelillo. Per lui è un “ritorno”. Era assessore al Bilancio della giunta Vendola quando, anche sotto sua spinta, nacque il progetto di quello che doveva essere l’ospedale San Raffaele ma che poi diventò, a seguito di polemiche, l’ospedale San Cataldo.

Alla Asl di Brindisi, arriva Flavio Roseto, già direttore della Sanitaservice Brindisi; mentre Giuseppe Pasqualone, come già anticipato, andrà a dirigere la Asl 0, una nuova azienda, sovraordinata che avrà il compito di accentrare le funzioni amministrative e di gara di tutte le aziende ospedaliere.

L’ultima novità è per un’altra azienda nuova di zecca: l’azienda per la prevenzione che accentrerà i dipartimenti di Prevenzione. Al comando ci sarà l’ex direttore della Asl di Matera, Pietro Quinto, le cui vicende giudiziarie si chiariranno a breve.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*