Incrocio del “Bar Rosso e Nero”, il giudice annulla verbale ad automobilista

LECCE- Annullato dal Giudice di Pace il verbale di contestazione emanato dal Comune di Lecce per la presunta violazione al Codice della Strada presso l’ incrocio del “Bar Rosso e Nero”.

All’automobilista – assistito  dall’Avv. Giulio Serafino – era stato contestato l’attraversamento del tratto stradale in maniera irregolare. Alla base della contestazione, la Polizia Locale di Lecce aveva prodotto un solo fotogramma dal quale nulla si poteva evincere. Non era possibile comprendere la strada interessata e l’eventuale presenza di segnaletica orizzontale/verticale che secondo il Comune era stata violata.

Il Giudice di Pace ha quindi censurato il procedimento sanzionatorio osservato dagli agenti verbalizzanti, in palese contrasto con la normativa vigente in materia di accertamento di violazione del Codice della Strada. Di conseguenza, condividendo ampiamente le argomentazioni difensive spiegate dall’Avv. Serafino, ha provveduto ad annullare la multa. “Purtroppo non si tratta di un caso isolato –afferma l’avv Serafino–  dal momento che decine di cittadini stanno ricevendo in queste settimane altrettanti verbali riguardanti l’incrocio del “Bar Rosso e Nero” che appaiano quantomeno dubbi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*