Strade di sangue senza fine. Impatto fatale tra auto e camion: muore 55enne

LECCE-GALLIPOLI –Si fa sempre più amaro il bilancio degli incidenti mortali che hanno funestato il 2021: lo strascico di un’estate già drammatica non concede tregua.

L’ennesima tragedia dell’asfalto si è consumata in mattinata, poco prima delle 10, sulla statale 101 Lecce-Gallipoli, all’altezza dello svincolo per Galatone. A perdere la Vita Giuseppe Leopizzi, imprenditore edile 55enne di Parabita. Era a bordo della sua Fiat Multipla quando, per motivi ancora in fase di accertamento, ha impattato contro un camion: un tamponamento dall’epilogo drammatico. L’auto si è letteralmente accartocciata su se stessa e l’uomo è rimasto incastrato al suo interno: per estrarlo dall’abitacolo è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Il conducente del mezzo pesante ha arrestato la sua marcia in una piazzola di sosta qualche metro più avanti e, constatata la gravità di quanto accaduto, ha subito chiamato i soccorsi.

Il 55enne alla guida della Fiat è morto sul colpo: all’arrivo del 118 non si è potuto far altro che constatarne il decesso.

Sul posto i carabinieri della stazione di Galatone e del nucleo operativo radiomobile di Gallipoli. Le indagini sono affidate a loro.

Stando ai numeri relativi soltanto ai primi 7 mesi di quest’anno la provincia di Lecce risultava seconda nella classifica regionale sugli incidenti mortali: nel report, diramato da U.Di.Con, la Lecce-Gallipoli era già menzionata tra le strade con il maggior numero di incidenti mortali. Un bilancio terribile che, ad un mese dalla fine dell’anno, continua a peggiorare. 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*