Minacce no vax all’infettivologo Bassetti, perquisizioni anche a Lecce

doc cantina salice

LECCE- Arriva anche a Lecce l’indagine della polizia di Genova su 9 no vax accusati di stalking in concorso ai danni dell’infettivologo genovese Matteo Bassetti. Alcune perquisizioni sono state eseguite infatti anche in città. L’indagine è scattata dopo le denunce presentate dal medico ed è stata condotta dalla Digos del capoluogo ligure che ha identificato 36 persone, responsabili a vario titolo di istigazione a delinquere, atti persecutori, minaccia aggravata, diffamazione e molestie.

Le perquisizioni si sono state fatte in provincia di Avellino, Lecce, Milano, Modena, Napoli, Parma e Trento. Si tratta di professionisti, operai, casalinghe, un avvocato, un barista e anche un maresciallo dell’aeronautica. Dopo che il numero di Bassetti era stato diffuso sulla chat Telegram ‘Basta dittatura’ insieme a quello di altri virologi, politici e giornalisti, il direttore di malattie infettive dell’ospedale San Martino era diventato oggetto di un vero e proprio stalking attraverso chat, messaggi vocali e telefonate di insulti, aggressioni verbali e minacce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*