Sport

Dermaku: “La Ternana? Buona squadra, daranno il 110%”

LECCE (di Carmen Tommasi)  – Esperto, carismatico, volenteroso, maturo e determinato: Kastriot Dermaku, ospite della puntata 1571 di Piazza Giallorossa, la roccia della retroguardia giallorossa, è ritornato ad essere importante per la squadra allenata da Marco Baroni. Il difensore centrale, nazionale albanese, 3 presenze e 1 gol nel campionato in corso, ritorna a parlare dello 0-0 conquistato dal Lecce nella gara di sabato sul difficile campo dello Stirpe con il Frosinone: “Sto bene e dopo un periodo abbastanza lungo e difficile, fatto di infortuni, ora va bene. Speriamo di continuare cosi. Fa piacere che le cose in difesa stiano andando bene, ma devono avere tutti un giusto atteggiamento e difendere in maniera compatta. Dobbiamo continuare cosi e cercare di migliore nel vincere quelle partite in cui magari non riesci a fare subito gol. Vanno fatti i complimenti al Frosinone -ha spiegato il giocatore- perché ci hanno fatto giocare poco. Ci hanno pressati alti e molti duelli uno contro uno. Noi potevano vincere qualche duello in più. Poi, nella ripresa è andata meglio. Poi, c’era un sole fastidioso nel primo tempo, come c’era per loro nella ripresa. Il mister non si accontenta mai e ha alzato la voce tra primo e secondo tempo. Siamo una squadra che può fare bene e non possiamo permetterci un inizio di partita così. Ormai i difensori centrali in rosa non sono giovanissimi, tranne Bjarnason, e abbiamo una certa esperienza. Ci diamo una mano, gli attaccanti a noi e noi a loro”.

K. Dermaku ospite di Piazza Giallorossa

Il mister toscano tiene basso l’entusiasmo e ricorda sempre alla squadra che non è stato fatto ancora nulla: “Ci tiene molto alla parte psicologica e capisce meglio di noi l’andamento mentale della squadra. Ci fa notare che c è il rischio di sedersi. I tifosi lo scorso anno ci sono mancati ora ci fa piacere loro  ed è molto bello”.

Il club di Via Colonnello ha spinto molto, nel calciomercato estivo, per il suo ritorno a titolo definitivo in giallorosso: “E’ stato fondamentale che la società mi volesse. Ero venuto da Parma con tante aspettative e poi questa estate sono tornato ed ero molto contento. La Nazionale? Sono molto contento ed è una cosa a cui tengo molto”.

Un commento, infine, sulla gara casalinga di venerdì sera, con fischio d’inizio alle ore 20:30, con la Ternana: “Sarà una bella gara e dovremo stare molto attenti, chi gioca contro di noi ci mette sempre il 110 percento. Hanno segnato tanto e vedremo come sarà questa partita, nessuna gara di serie B è facile.” 

 

Articoli correlati

Lecce, domani la ripresa

Redazione

Il Lecce insegue il doblete: campionato e Supercoppa

Redazione

Serie C, Virtus Francavilla e Taranto tra pensieri e attesa

Redazione

Brindisi domani a Trento. Infermeria: diversi interrogativi per Vitucci

Redazione

Lecce, lo stile che piace

Redazione

Virtus Francavilla, Castorani rinnova fino al 2021. Arriva anche la conferma della partnership con Joma

Redazione