Consigli per pagare il bollo auto

Il bollo auto è un’imposta regionale obbligatoria per legge, alla quale è necessario adempiere anche quando il nostro veicolo è parcheggiato in garage e non viene adoperato. Il mancato pagamento porta a sanzioni di tipo amministrativo che vengono predisposte dall’Agenzia delle Entrate. La regolarità è perciò importante e il bollo auto non va mai preso sottogamba. In questo articolo vi offriamo dei consigli per rendere il pagamento più semplice e veloce, e, soprattutto, non dimenticarvene.

Bollo auto: da cosa dipende il costo

Il bollo auto, essendo una tassa regionale, viene calcolato in base alla residenza dell’intestatario della vettura. Ciò significa che i costi  non sono uguali su tutto il territorio nazionale, essendo a discrezione della singola Regione.

Gli altri fattori che influenzano il costo del bollo auto sono:

  • Numero di kilowatt riportati sulla carta di circolazione. Indicano la potenza del veicolo. Più è potente, più è alto il costo del bollo auto;
  • Classe della vettura. Un fattore che rappresenta l’incidenza ambientale dell’auto, calcolata secondo un margine che va da 0 a 6. Attualmente in pole position troviamo i modelli ecologici, soprattutto quelli elettrici e ibridi;
  • Tipologia della vettura. Sono previste agevolazioni importanti per le auto di interesse storico e collezionistico, per le quali il bollo presenta mediamente una riduzione del 50% e che può arrivare a zero nel caso l’auto abbia più di 30 anni di età.

Il bollo auto scade ogni anno nel mese in cui è stata immatricolata la vettura. Per il calcolo esatto il punto di riferimento è il sito della Regione o quello dell’Agenzia delle Entrate: basta inserire la targa della vettura. Spesso la Regione invia una comunicazione al proprio indirizzo di residenza intorno alla data di scadenza, ma non sempre è così.

Il bollo auto può essere pagato sia in presenza sia online. Tra le proposte più interessanti c’è il servizio bollo auto di Telepass e nel prossimo paragrafo scopriamo meglio di cosa si tratta.

Un’app per il bollo auto

Il servizio bollo auto di Telepass si caratterizza per l’estrema semplicità dell’app Telepass Pay. Un sistema user-friendly, semplice e intuitivo da adoperare. I passaggi sono i seguenti:

  • Si scarica l’app sul proprio cellulare;
  • Si attiva il servizio “memo” che ricorda la scadenza del bollo auto;
  • Quando è il momento di effettuare il pagamento basta selezionare la targa del veicolo;
  • Si paga direttamente in app in pochi secondi;
  • Alla fine dell’operazione si ha la possibilità di visualizzare la ricevuta di pagamento, in qualsiasi momento.

I vantaggi sono diversi, a cominciare dal servizio “Memo” che permette di non doversi preoccupare della scadenza del bollo auto. Un modo anche per evitare di incorrere, a causa di una dimenticanza, in sanzioni che come vedremo possono essere importanti.

Il servizio bollo auto di Telepass è particolarmente funzionale anche per chi ha più vetture e si trova pertanto a dover ricordare molteplici scadenze, che sono così tutte sotto controllo. Gli altri vantaggi sono:

  • Risparmio di tempo;
    Ricevute a portata di mano;
  • Riduzione dell’errore umano (non si deve inserire né la targa della vettura né l’importo);
  • Drastica riduzione della possibilità di incorrere in sanzioni;
  • Pagamento tracciato e sicuro.

Lo sviluppo delle app in diversi settori rappresenta un fenomeno interessante legato all’evoluzione della tecnologia digitale. Che si conferma così uno strumento fondamentale per migliorare la vita di tutti i giorni, anche nella gestione di pratiche come il bollo auto.

Pagamento del bollo auto in presenza: pro e contro

Partiamo dal vedere quali sono le realtà che offrono la possibilità di pagare il bollo auto in presenza:

 Ricevitorie Sisal;

  • Tabaccherie convenzionate con il circuito Lottomatica;
  • Uffici postali;
  • ACI, Automobile Club d’Italia;
  • Istituti di credito.

Il servizio dell’ACI è solitamente a pagamento ed è presente anche online, così come quello di Poste Italiane. Il discorso cambia, invece, per gli istituti bancari, i quali sono vincolati ad accordi con le realtà regionali. In banca, il pagamento del bollo auto può essere effettuato in presenza sia presso il portale ATM sia in filiale, oppure online.

Come si può vedere a parte tabaccherie e ricevitorie tutte le altre attività offrono la possibilità di adempiere alla tassa automobilistica anche online, un dato che la dice lunga su quanto questa modalità si sia ormai largamente diffusa. Per saldare il bollo auto in presenza è indispensabile fornire la targa della vettura, che si può trovare facilmente sul libretto di circolazione. Il pagamento può essere fatto sia tramite carta di credito o bancomat che in contanti.

La modalità in presenza è quella più diffusa tra gli automobilisti per il pagamento del bollo auto. Presenta, tuttavia, diversi svantaggi. Nello specifico:

  • Maggiore perdita di tempo rispetto al pagamento del bollo auto online;
  • Necessità di conservare le ricevute cartacee;
  • Possibilità che si verifichi un errore da parte dell’operatore con conseguenze piuttosto spiacevoli;
  • Minore tracciabilità dei pagamenti;
  • La documentazione è cartacea e bisogna portarla con sé.

Il pagamento del bollo auto in presenza è da considerarsi sostanzialmente una modalità superata, visti i maggiori benefici che presenta il pagamento online e ancora di più quello tramite app.

Attenzione alle sanzioni

Le sanzioni che il mancato pagamento del bollo auto entro i termini di scadenza comporta possono essere davvero importanti. Vediamole nel dettaglio:

  • +0,1% quando il bollo auto viene pagato entro i 14 giorni passati dalla scadenza. La percentuale deve essere applicata a ogni giorno del ritardo e può raggiungere il massimo del +1,4% dell’importo originario;
  • +1,5% dal 15° al 30° giorno;
  • +1,67% dal 30° e al 90° giorno;
  • +3,75% se il bollo auto viene saldato tra il 91° giorno e l’anno;
  • +30% dopo il passaggio dell’anno a cui bisogna aggiungere un +0,5% per i 6 mesi ulteriori.

 Qualora lo reputasse necessario, l’Agenzia delle Entrate può predisporre il decurtamento di una parte dello stipendio o della pensione nonché il pignoramento di beni di proprietà. Stare attenti alla scadenza del bollo auto è quindi indispensabile e il servizio di app si rivela in tal senso un ottimo ausilio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*