Tutti sull’attenti c’è Caporale, testa alla Turris, arbitra Angelucci

Virtus Francavilla: esultanza dopo il gol di Alessandro Caporale (foto F. Miglietta)

FRANCAVILLA FONTANA – La Virtus Francavilla, nonostante le tante difficoltà, tra le quali la questione della squalifica dell’allenatore Roberto Taurino che merita ampie riflessioni e che il presidente Antonio Magrì ha sottolineato con vigore, dopo 14 giornate ha collezionato 23 punti, frutto di 7 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte, e naviga tra quinto e settimo posto in condominio con Catanzaro e Avellino nel Girone C del campionato di serie C.

Domenica alla Nuovarredo Arena sfida con la Turris che ha due punti in più in classifica e arriva da tre vittorie consecutive ed è tra le squadre più in forma del momento. Fischio d’inizio alle ore 16 del sig. Luca Angelucci di Foligno.

Alessandro Caporale, difensore Virtus Francavilla (foto F Miglietta)

Tra le tante novità positive per la società di Via Quinto Ennio c’è sicuramente Alessandro Caporale, il difensore leccese classe ‘95 che dal suo metro e novanta di altezza sta svettando oltre i suoi sogni, dispensando prestazioni convincenti ed ha messo a segno anche due gol: in casa nel derby con il Bari e in trasferta a Picerno.

La squadra Magrì ha la sua grinta ma anche il volto del suo allenatore e dei tanti giovani di cui Caporale può essere l’esempio: lavoro, umiltà, sudore, impegno, forza e coraggio.

Dunque, mettendo da parte ogni premura adesso la squadra salentina può alzare la sua asticella e pensare un po’ più in grande così come può fare anche Caporale che attualmente conta 104 presenze in Serie C con 4 gol e 4 assist e chissà cosa potrà accadere per lui che ha tanti fari di attenzione puntati addosso, la serie B è dietro l’angolo ed è lecito sognare, per tutti.

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*