Immobile abbandonato in via S.Pietro in Lama: è il giorno dello sgombero

LECCE – Dopo i nostri servizi sullo stato di degrado e pericolosità in cui versa l’immobile di via S. Pietro in Lama, stabile privato abbandonato da anni e diventato nel tempo rifugio di senzatetto, in mattinata è avvenuto lo sgombero.

L’operazione interforze, coordinata dalla Prefettura di Lecce, non ha incontrato resistenze. L’intervento ha dato seguito a quanto disposto dal sindaco di Lecce con apposita ordinanza, nei giorni successivi al nostro servizio-denuncia: sgombero e messa in sicurezza dell’immobile.

Di fatto dopo il  primo servizio che ha aperto il caso, un sopralluogo tecnico certificò quanto avevamo documentato con le nostre telecamere: la pericolosità dell’immobile per tutte le persone che vi soggiornano all’interno e dove in mattinata sono stati trovati indumenti, giacigli, suppellettili e tanta spazzatura.

All’arrivo delle Forze dell’ordine all’interno sono state trovate sei persone: due di nazionalità italiana e quattro stranieri. Ufficio Immigrazione e Servizi Sociali si sono subito attivati per prendere in carico i singoli casi.

Tutti e sei gli occupanti sono stati intanto denunciati per occupazione illecita di edifici e terreni. Dopo l’operazione di sgombero, si sta procedendo a murarne gli ingressi per prevenire ulteriori occupazioni. In atto anche un’operazione di bonifica dell’area che circonda l’immobile, anch’essa in stato di abbandono da anni.

Dopo aver aperto il caso, qualcuno -bomboletta spray alla mano- ci accusò di essere “sciacalli contro la miseria”.

Oggi sappiamo che l’unico vero obiettivo che con i nostri servizi ci eravamo prefissati può dirsi raggiunto: chi finora rifugiandosi qui ha corso seri rischi per la sua sicurezza e la sua salute, adesso è affidato a uffici e servizi comunali appositi che sapranno individuare, per ciascuno, un percorso adeguato e dignitoso.

E.Fio

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*