Trento espugna il PalaPentassuglia, per Brindisi seconda sconfitta in campionato

BRINDISI – Clamoroso al PalaPentassuglia: la Happy Casa Brindisi sciupa l’occasione per portare a sette la serie delle vittorie consecutive e si arrende nel finale alla Dolomiti Energia Trentino che vince meritatamente per 80 a 78, dopo aver recuperato in modo caparbio un risultato che sembrava compromesso.

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca a tutti i presenti oltre che alla squadra di Vitucci.

Arbitri della gara Begnis, Bongiorni e Borgo.

Partono meglio gli ospiti con una tripla di Reynolds ma poi i padroni di casa mettono la freccia chiudono il primo quarto sul 24 a 17.

Per Trento Reynolds è il più in palla e le sue triple sono colpi ben assestati ma Brindisi presa per mano da Visconti chiude sul 40 a 31.

Al rientro, dopo l’intervallo, la Stella del Sud sembra pronto a brillare in quest’altra notte di sport, la vittoria sembra a portata di mano e chiude il terzo quarto 58 a 50.

Nell’ultimo quarto accade tutto il contrario di tutto ed a 6 minuti dal termine L’Aquila vola più in alto della Stella del Sud e sorpassa 61 a 62; Brindisi reagisce si riporta avanti ma al 36° c’è ancora il sorpasso di Trento che va a 70 contro i 68 dell’avversario che sembra cedere e così è, scivola il tempo e si chiude 78 a 80 con tanti rimpianti per Vitucci e i suoi ragazzi.

Seconda sconfitta stagionale per Brindisi che deve immediatamente ritrovare la concentrazione perché martedì sera al PalaPentassuglia arriva il Darussafaka per una gara decisiva per il cammino in Champions League dove finora Happy Casa ha collezionato solo sconfitte.

Il tabellino

New Basket Brindisi – Aquila Basket Trento 78-80 (Parziali 24-17, 16-14, 18-19, 20-30)

Brindisi: Adrian 10, Perkins J. 8, Visconti 9, Chappell 13, Perkins N. 16, Carter, Zanelli, Gaspardo 11, Ulaneo ne, Clark 7, Guido ne, Udom 4. All. Vitucci.

Trento: Bradford 21, Williams 12, Reynolds 24, Flaccadori 11, Saunders 11, Conti, Forray 1, Mezzanotte, Ladurner, Rudivic ne, Dell’Anna ne. All. Molin.

Arbitri: Begnis, Bongiorni, Borgo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*