Xylella: nel Brindisino più di mille ulivi da estirpare

OSTUNI- Un totale di 1150 decreti che dispongono l’abbattimento di altrettanti ulivi è stato notificato dal 4 novembre a oggi in territorio di Ostuni, Fasano e Cisternino, nella Piana degli ulivi millenari del Brindisino. Si tratta di piante risultate infette, a causa dell’azione del batterio Xylella, a seguito del monitoraggio dell’osservatorio fitosanitario della regione Puglia. Erano stati 730 i provvedimenti lo scorso 4 novembre, oggi invece sono 473, quasi tutti in zona di Ostuni. A dover eseguire le opere i proprietari dei terreni che ricadono tutti nella zona ex di contenimento.

“La mancata tempestività negli espianti – incalza Coldiretti Puglia – ha lasciato attivi focolai e fonti di inoculo che hanno determinato la diffusione della malattia. Il contagio della Xyella ha già provocato con 21 milioni di piante infette una strage di ulivi, lasciando un panorama spettrale – conclude Coldiretti Puglia – con oltre 8mila chilometri quadrati di territorio colpito dalla fitopatologia pari al 40% del territorio regionale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*