Eolico in mare, la battaglia arriva in Consiglio regionale

LECCE- La battaglia contro il mega eolico in mare arriva in Consiglio regionale. Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani, come preannunciato, deposita una “mozione che chiede una presa di posizione netta e inequivocabile da parte della Giunta regionale: un no, senza se e senza ma, all’installazione di parchi eolici off shore lungo le nostre coste”.
È in gioco non solo l’impatto visivo che andrebbe ad intaccare la bellezza degli scorci più suggestivi del nostro patrimonio paesaggistico. “C’è da tener presente anche il presunto impatto zero dell’eolico in mare – spiega Pagliaro – smentito da studi scientifici che attestano invece conseguenze nocive come l’alterazione dell’habitat, la produzione di rumore sottomarino e di campi elettromagnetici, il rischio di collisione con uccelli, pesci e mammiferi marini”.
Ecco perché si chiede al Consiglio regionale “uno sforzo corale e compatto: facciamo scudo a quest’avanzata selvaggia, diciamo no ai progetti già presentati e futuri per la realizzazione di parchi eolici off shore al largo delle coste salentine e pugliesi, in considerazione del loro impatto ambientale e per tutelare il nostro patrimonio di identità e bellezza, che in nessun modo siamo disposti a sacrificare per presunti vantaggi energetici. Stop ai mostri di plastica, vetro e cemento. Abbiamo già dato”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*