L’associazione sportiva non perde i benefici se non presenta il modello EAS

LECCE – L’Associazione sportiva non decade dai benefici fiscali se dimentica di presentare al Fisco il modello EAS. Sono queste le conclusioni a cui sono giunti i giudici di Reggio Emilia.
L ’Agenzia delle Entrate disconosceva i benefici fiscali della ASD solo per il fatto di non aver trasmesso il modello EAS nonostante avesse tutti i requisiti. La Camera Civile Salentina plaude ai giudici per aver tutelato l’associazione sportiva e annuncia una serie di convegni di diritto sportivo.
“L’individuazione di questa sentenza è frutto del costante lavoro di ricerca del centro studi di Camera Civile Salentina – sottolinea il Presidente di Camera Civile Salentina e Coordinatore Regionale Camere Civili di Puglia, l’Avv. Salvatore Donadei- che è stata tra le prime associazioni forensi in Italia ad avere una divisione specializzata in diritto sportivo”.
Per questo sono stati organizzati una serie di convegni, il primo dei quali, fissato il prossimo 30 novembre, sarà su “Lo sportivo straniero in Italia: profili pubblicistici, fiscali e giuslavoristici”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*