“Maria d’Enghien alla corte lupiense”: un corteo per sognare il passato

LECCE – Lunghi abiti d’epoca, maestosi copricapi medievali e si è subito trasportati indietro nel tempo. È in programma il 30ottobre la IV rassegna dei Cortei Storici delle Pro Loco pugliesi, organizzata dal Comitato Regionale Unpli Puglia. A ospitarla, quest’anno, sarà proprio il Comune di Lecce, con il sostegno della Presidenza del Consiglio regionale, in occasione della giornata Nazionale del Folklore e delle Tradizioni Popolari. I figuranti saranno circa mille e oltre venti le Pro Loco coinvolte, provenienti da ogni parte dellla Puglia: dai monti Dauni al Salento. L’obiettivo è quello di rievocare e celebrare episodi di grande importanza storica avvenuti nei secoli scorsi, nei diversi territori della regione. Il tema che è stato scelto quest’anno per la sfilata è “Maria d’Enghien alla corte lupiense”.

I figuranti si cambieranno gli abiti nelle aule messe a disposizione dall’Università del Salento a Palazzo Codacci Pisanelli. Il corteo partirà sabato pomeriggio da Porta Napoli, attraverserà il centro storico, arrivando fino a Piazza Mazzini, per poi ritornare indietro attraversando la Villa Comunale.

A presentare l’evento nell’Open Space di Palazzo Carafa, l’assessore al Turismo del Comune di Lecce, Paolo Foresio, insieme alla presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Loredana Capone, la presidente della Pro Loco di Lecce, Maria Gabriella de Judicibus e il presidente Unpli Puglia, Rocco Lauciello. Proprio quest’ultimo ha sottolineato l’importanza del corteo per il recupero delle tradizioni e per la tutela di usi e costumi del passato. Invitato alla sfilata anche il ministro Dario Franceschini.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*