Matrimonio con rissa, a processo il testimone dello sposo

SPECCHIA – Il matrimonio in un ristorante di Specchia si era trasformato in una rissa. Il video che riprendeva calci e pugni tra invitati era finito su tutti i social. Ora la vicenda approda invece in Tribunale, con un risvolto giudiziario: quel giorno, il 29 maggio, due persone, tra cui l’attuale imputato, erano rimaste ferite e sul posto erano arrivati anche i carabinieri.
La coppia, che ha visto trasformarsi il giorno più bello in un incubo, ha sporto denuncia ed ora il 26enne testimone dello sposo è indagato per violenza sessuale. Durante il pranzo nuziale, secondo quanto raccontato dai protagonisti e dagli accertamenti seguiti all’inchiesta coordinata dal pm Luigi Mastroniani, il giovane avrebbe molestato la sposa abbracciandola e toccandole il seno. Da qui la rissa che dall’interno del ristorante è poi proseguita in strada.
L’udienza preliminare si è svolta davanti al gup Michele Toriello che ha accolto la richiesta dell’avvocato dell’imputato Walter Gramante: un processo con rito abbreviato condizionato dall’ascolto di due testimoni e dall’acquisizione di tre video: oltre a quello della rissa anche quello realizzato dal proprietario del locale e quello della sposa che il giorno dopo racconta dell’accaduto senza però fare riferimento alle presunte molestie.
Contestualmente il legale ha presentato la denuncia per lesioni nei confronti del suo assistito che “E’ stato picchiato- ha detto- da tre persone mentre era a terra, tanto da finire in ospedale con la frattura delle vertebre”.
L’udienza proseguirà il 10 dicembre quando ci sarà la discussione e poi la sentenza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*