Vaccini, al via la terza dose per gli over 60. A Lecce 10 sanitari sospesi

PUGLIA- Al via la terza per gli over 60 la somministrazione della terza dose di richiamo del vaccino anti- Covid. Per poterla fare è necessario che siano passati almeno sei mesi dall’ultima. Le persone nate prima del 31 dicembre 1961 possono quindi a partire da ora prenotare la terza dose: a ottobre potranno farla coloro che hanno ricevuto la seconda a marzo e aprile, a novembre chi ha ricevuto l’ultima dose a maggio, a dicembre potrà farla chi l’ultima dose l’ha fatta a giugno, e così via sino a giugno 2022.

“La dose di richiamo – dice l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco – è importante per rafforzare la protezione data dalla vaccinazione e prolungarne l’effetto nel tempo. Il coronavirus circolerà ancora a lungo: meglio essere protetti contro un virus così insidioso”.

La prenotazione può avvenire tramite: la piattaforma La Puglia ti vaccina (lapugliativaccina.regione.puglia.it), gli sportelli del Centro unico prenotazioni – CUP, le farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.

È possibile ricevere la dose aggiuntiva anche presentandosi, senza prenotazione, in una delle sedi vaccinali pugliesi in alcune giornate e negli orari in un calendario consultabile sul sito della regione nello spazio dedicato alle vaccinazioni.

Mentre si avvicina il giorno, 15 ottobre, in cui scatterà l’obbligo di possedere il green pass per accedere sul posto di lavoro in uffici pubblici e aziende private, scattano le prime sospensioni per il personale sanitario dell’Asl Lecce: 10 i provvedimenti, tra medici e infermieri non vaccinati. 200 in tutto le persone che lavorano nell’asl e che risultano non vaccinate, per queste sono in corso gli accertamenti.

Nel bollettino delle ultime 24 ore sono 86 i nuovi casi registrati ed un decesso. Nel Salento 19 in provincia di Lecce, 22 in provincia di Taranto e uno in provincia di Brindisi.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*