Gargiulo: “Posso fare più ruoli, mezzala, trequarti ma anche il quinto”

Mario Gargiulo, centrocampista US Lecce

LECCE – Serio, preciso, e determinato, corre e lavora in modo silenzioso ma il suo apporto in campo nel Lecce di Baroni è di primissimo livello; Mario Gargiulo nel Lecce ha ritrovato Francesco Di Mariano che lo scorso anno affrontò in finale playoff con il Venezia, ed è proprio insieme a lui che sta collaborando con tanto lavoro per mettere in difficoltà gli avversari:

DI MARIANO – “Quando ho saputo che Francesco veniva a Lecce sono stato contentissimo, abbiamo anche lo stesso procuratore; sulla finale dello scorso anno ci abbiamo scherzato su. Con lui mi trovo benissimo, anche lui si impegna, anche lui fa il lavoro sporco ma a lui lascio di più l’uno contro uno, perché esalta di più le sue qualità”.

RUOLO – Il centrocampista di Napoli classe 96, ha messo subito ordine nel centrocampo giallorosso rivelandosi utile anche come vertice basso nel 4-2-3-1, ed ha fatto il punto della situazione su dove può giocare: “Io sono un giocatore che può fare più ruoli, mezzala, trequarti ma anche il quinto volendo; sul modulo sul 4 -2-3-1 è accaduta per caso, non lo sapevo nemmeno che il mister poteva provare un modulo del genere, lo faccio volentieri perché può aiutare la squadra. Il sacrificio è una dote cosa che mi porto dietro dal Cittadella. Anche se siamo sul 3 a 0 dobbiamo far capire alle squadre che non ci abbassiamo e andiamo sottotono”.

PAUSA – Sulla settimana di sosta ha le idee chiare: “C’è chi dice che sarebbe stato meglio giocare, chi dice che adesso stiamo recuperando; io dico comunque c’erano acciaccati che abbiamo recuperato e stiamo cercando di recuperare tutti per arrivare ad Ascoli nel migliore dei modi.

ASCOLI – Sabato si va ad Ascoli per Gargiulo sarà una gara tutta da vivere: “Sicuramente sarà una partita molto tosta, siamo un punto sopra di loro, cercheranno di vincere i duelli ma non ci faremo trovare impreparati, sarà una partita che si giocherà sull’uno contro uno e possiamo sbloccarla sulle palle inattive; comunque sarà una gara tutta da vivere”.

GOL – Nella scorsa stagione ha siglato otto gol con la maglia del Cittadella, per adesso ancora non è riuscito a gonfiare la rete: “Il gol mi manca tanto; una cosa che ricercavo tanto lo scorso anno, mi fermavo un’oretta oltre l’allenamento e provavo sempre. Spero di ritrovare la via del gol presto”

PARMA – La serie B, si sa, è un campionato molto tosto e tra le squadre che lo hanno più impressionato di più c’è sicuramente  il Parma: “Sono tutte toste le squadre, quest’anno il campionato è più difficile dello scorso anno. Il Parma, gioca un buon calcio. ed è una delle squadre che mi ha impressionato di pù”.

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*