Torta di compleanno “incriminata”: 41 indagati, ma il PM chiede l’archiviazione

CAVALLINO – Una festa di compleanno organizzata in un agriturismo di Cavallino aveva scatenato  un vespaio di polemiche. Ad essere incriminate le foto pubblicate e poi rimosse sul profilo Fb del festeggiato: davanti agli invitati una torta con un’immagine del Palazzo Ducale di Cavallino e poi la frase “finalmente Liberi (Uniti)”.  Pochi minuti e i commenti alle foto si erano fatti di fuoco perché nella comunità si era annidata l’idea che l’evento, che seguiva di qualche giorno la morte dell’on. Gaetano Gorgoni, fosse stato organizzato per celebrarla.

Una versione sempre smentita sia dal festeggiato che dagli altri commensali che hanno ritenuto l’accostamento inappropriato. Si era trattato esclusivamente di una festa di compleanno e la frase “incriminata” era riferita solo all’allentamento delle restrizioni dovute al Covid.
Per questo hanno raccolto commenti e articoli pubblicati su varie testate e querelato ben 41 persone per diffamazione aggravata. Tra gli indagati anche esponenti politici e direttori di testate.

Nella denuncia sono finite frasi come: “vergognatevi” o una metaforica immagine di cani che azzannano i cadaveri dei leoni pubblicata in uno degli innumerevoli commenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*