Riforestazione, dopo i primi 300 ettari il Dajs incontra altri 34 sindaci

TRICASE – Sono stati cittadini e imprese a manifestare spontaneamente la volontà di destinare i propri terreni a bosco. Risultato: già 300 ettari, in provincia di Lecce, concorreranno al grande obiettivo del rimboschimento.

È il fine ultimo perseguito dal DAJS (Distretto agroalimentare di qualità Jonico-Salentino) insieme alla Provincia di Lecce: insime, nelle scorse settimane, hanno condotto una campagna di sensibilizzazione itinerante, che ha chiamato a raccolta in primis tutti i sindaci del territorio.

Dopo Parabita, Lecce e Maglie, il tour promozionale e conoscitivo dei progetti di rigenerazione sostenibile nelle scorse ore ha fatto tappa a Tricase. Qui sono stati convocati gli ultimi 34 Comuni della provincia leccese, per poi passare alla consultazione ravvicinata degli Enti locali del Brindisino e del Tarantino.

Nella Sala del trono di Palazzo Gallone, sede del Comune, sono stati illustrati come sempre i progetti di rinascita verde della penisola salentina. La divulgazione dei piani di intervento per la riforestazione sostenibile finanziati dal Ministero delle politiche agricole, si diceva, sta dando già i suoi primi frutti. Dai censimenti condotti localmente sono stati indicati finora circa 300 ettari candidati a diventare bosco. Li hanno segnalati imprese, cittadini e gli stessi comuni chiamati a dare l’esempio.

Ai tre progetti di rigenerazione sostenibile coordinati dal Dajs partecipano sei centri di ricerca, coinvolgendo centinaia di Progetti pilota di piccole e medie imprese jonico salentine che effettuano investimenti di diversificazione produttiva e di integrazione di filiera.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*