Tragedia sulla Taurisano-Miggiano, muore una motociclista

TAURISANO-Sguardo intenso, un grande amore per gli animali per i quali si spendeva prestando il suo tempo come colontaria, circondata di affetto. Stavolta è la storia di Chiara ad essere stata spezzata improvvisamente, in un attimo, sulla strada che continua a mietere vittime. Chiara Di Credico aveva 37 anni, viveva a Casarano e adorava la sua moto, una Ducati Monster.

Era in sella venerdì sera, poco prima delle 21,00. Stava percorrendo la strada provinciale Miggiano-Taurisano quando, all’altezza di Ruffano, ha perso il controllo della guida. Non si sa perché, forse potranno dare qualche risposta le indagini delle forze dell’ordine, gli agenti della Polizia stradale, che hanno eseguito i rilievi per ricostruire la dinamica. La moto è caduta con violenza sull’asfalto. E l’auto che arrivava di fronte, dal senso opposto di marcia, ha travolto Chiara, che è deceduta sul colpo. Inutili i soccorsi del 118 arrivato in ambulanza, la ragazza non respirava più. Illeso il conducente dell’auto, una Renault Clio. L’uomo, sottoposto ai test di rito, è risultato negativo all’assunzione di alcol. Non si contano i messaggi di cordoglio sui social. Un altro risveglio atroce e incredulo, l’ennesimo per il Salento che, dall’inizio dell’estate, assiste a una mattanza sulle strade.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*