Baroni: “Faccio i complimenti ai ragazzi, partita positiva. Testa al Cittadella”

Marco Baroni, allenatore del Lecce (foto P.Pinto)

CROTONE (C. Tommasi) – Un Lecce vincente e soprattutto convincente batte 0-3 il Crotone allo stadio “Ezio Scida” e porta a casa la seconda vittoria di fila. A fine match Marco Baroni è visibilmente soddisfatto per la prestazione dei suoi e la commenta così: “Quella di oggi è stata una partita positiva in un campo non facile, siamo entrati in partita con il giusto piglio. I ragazzi hanno interpretato bene. Il Crotone è squadra forte e se non sei bravo a togliere loro le iniziative di gioco possono fare male. La mia squadra  è andata in campo -ha detto il tecnico toscano- con il piglio giusto e con aggressività.  Abbiamo preparato bene la gara, siamo andati a togliere quasi sempre le loro giocate. Faccio i complimenti ai ragazzi, ma non c’è nemmeno il tempo di gioire perchè abbiamo subito una trasferta importante e dobbiamo metterci quanto fatto oggi subito alle spalle”.

MASSIMA CONCENTRAZIONE – L’impatto della squadra alla gara è stato positivo e anche la concentrazione avuta per tutto il match: “Non avevo dubbi su questo, perchè anche con l’Alessandria siamo andati in vantaggio e poi ci siamo inguaiati da soli. Non si recuperano i risultati, se una squadra non ci crede o se non sta bene fisicamente. Sono questi sicuramente degli aspetti positivi, ma non abbiamo fatto nulla, abbiamo una squadra giovane e che deve ancora crescere tanto”. 

GLI ESTERNI IN GOL – Sul risultato finale sono stati decisivi gli esterni alti Gabriel Strefezza e Checco Di Mariano: “Abbiamo costruito la squadra con questa prerogativa. Abbiamo dei giocatori bravi e che sono arrivati da poco. C’è tanto lavoro da fare, ma i risultati sono importanti e sono una gratificazione che ti regala forza nel lavoro quotidiano. L’importanza di questa vittoria? Noi siamo andati a Benevento e abbiamo fatto una partita di livello contro, forse, uno degli organici più forti della B. Questo per dire che questa squadra non deve avere paura, ma deve solo rispettare con gli avversari. Siamo giovani, ma bravi. Si tratta di una vittoria che ci regala convinzione, ma non abbiamo fatto ancora nulla. Adesso, andiamo subito a preparare da domani una gara contro una squadra, il Cittadella, che ha molte certezze e quindi sappiamo che non sarà facile”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*