Ritorno a scuola, Federalberghi critica: siamo in piena stagione turistica, in futuro ci ascoltino

minerva

LECCE – Oggi primo giorno di scuola per molti studenti anche salentini, a cui sono giunti i saluti del vescovo di Lecce, mons. Seccia, per il quale “La scuola è soprattutto una palestra di vita, fatta di incontri, di relazioni, di incoraggiamenti”.
Molto critica sull’anticipazione dell’anno scolastico rispetto alla data del 20 settembre è, invece, la posizione di Federalberghi Lecce che parla di scelta “avulsa e decontestualizzata” rispetto ad una stagione turistica che gode di un significativo prolungamento in questo mese di settembre. Con una lettera inviata dal presidente Raffaele De Santis alle istituzioni scolastiche del territorio (Ufficio scolastico regionale e provinciale e tutti gli istituti scolastici statali della provincia di Lecce), si chiede in futuro di essere ascoltati, come organizzazione di categoria, anche su queste decisioni. Si invoca sinergia sul territorio, a partire dalla definizione del calendario scolastico, “per definire il mese di settembre come un mese quanto più possibile turistico per sostenere l’indotto ad esso connesso”, e quindi indirettamente il flusso in entrata sul territorio piuttosto che in uscita verso altre mete durante le vacanze di Carnevale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*