Di Maio: prima correvamo da soli, ora costruiamo alleanze contro i nemici del popolo

minerva

NARDO’ – “Nel tempo abbiamo conquistato il primato in 80 Comuni italiani, correvamo da soli. La nostra inesperienza ci ha fatto anche commettere errori a cui vogliamo rimediare. Adesso, però, i tempi sono cambiati: ora costruiamo alleanze per combattere contro i nemici del popolo”. Sono le parole del ministro degli Esteri pentastellato Luigi Di Maio, pronunciate questa sera durante la tappa neretina del suo tour pugliese. In provincia di Lecce due i passaggi: uno a Cavallino, dove il movimento corre da solo con il candidato Giampaolo Falco, l’altro a Nardò dove la coalizione con il Centrosinistra ha trovato la quadra sul nome di Carlo Falangone. Dopo un lungo bilancio su quanto fatto dal Movimento al Governo, Di Maio ha sottolineato come a Cavallino non si sia raggiunto l’accordo con il Centrosinistra a causa di visioni diverse e non convergenti, mentre a Nardò il tentativo è andato appunto a buon fine. Adesso la parola passa ai cittadini.

Sul Salento ha poi detto “ricco di eccellenze, ancora troppo poco conosciute nel mondo”, ritornando sul tema -a lui caro da Ministro degli Esteri- dell’export e della sua crucialità nella promozione di un territorio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*