Brindisi pensa ad un nuovo ospedale per dare risposte di assistenza ai cittadini

randstad 2

BRINDISI- La provincia di Brindisi non può continuare a fare i conti con strutture sanitarie inadeguate e insufficienti. Per questo è necessario correre ai ripari inserendo anche questo territorio nella programmazione infrastrutturale regionale.

Lo chiede a gran voce il Comune di Brindisi il cui sindaco Riccardo Rossi ha tenuto stamane una conferenza stampa insieme al consulente per la sanità Giovanni Quarta ed al consigliere regionale Maurizio Bruno.

In particolare, pur nella consapevolezza delle scarse competenze dell’ente locale in materia sanitaria, il prof. Quarta ha ipotizzato la richiesta di costruzione di una nuova struttura ospedaliera, anche in considerazione del fatto che il “Perrino” è stato concepito sulla base delle esigenze di 50 anni fa e quindi non è più rispondente ai bisogni di assistenza che si sono evidenziati recentemente, soprattutto a seguito della pandemia da covid 19.

Il nuovo ospedale dovrebbe essere inserito nella programmazione della Regione Puglia e dovrebbe essere ispirato ad un concetto di modularità degli spazi, in maniera tale da rispondere ad esigenze polisettoriali.

Il consulente del sindaco, poi, ha parlato anche della necessità di potenziare la medicina territoriale, in maniera tale da alleggerire la pressione sulle strutture ospedaliere.

 

Mimmo Consales

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*