ANP, trasporti e ripresa delle lezioni: occorrono soluzioni che non penalizzino gli studenti

PUGLIA – Sono ripresi i lavori dei tavoli insediati nelle prefetture di tutte le province pugliesi per trovare le possibili soluzioni al problema del trasporto degli studenti verso le scuole superiori della nostra regione. E sulla questione interviene il presidente regionale di ANP Puglia, Roberto Romito. “La richiesta a chi vi partecipa è quella di farsi portavoce delle questioni più importanti:

1. il doppio orario di ingresso che penalizza eccessivamente gli studenti che entreranno al secondo turno;

2. per evitare il doppio orario, chiediamo che – insieme alle aziende concessionarie del trasporto pubblico – si studino tutte le soluzioni e si impieghino tutte le risorse umane e finanziarie disponibili per potenziare non solo il numero delle corse ma anche quello dei mezzi disponibili ;

3. a quest’ultimo fine, è possibile impiegare, almeno per il tempo di persistenza dell’emergenza sanitaria i mezzi delle aziende private che agiscono sul mercato dei trasporti turistici;

4.     potenziare corse e mezzi  che significherebbe scongiurare prevedibili e pericolosi assembramenti di studenti (e lavoratori) sui mezzi pubblici.

Confidiamo che la sensibilità istituzionale dei dirigenti dell’USR e dei colleghi possa essere utilmente esercitata a scongiurare la soluzione dei doppi turni, ove possibile.

Abbiamo, su questo punto, anche il parere favorevole dei genitori che fanno parte del Coordinamento dei Presidenti dei Consigli di Istituto della Puglia .

Dobbiamo fare di tutto – conclude Romito –  per evitare che siano le scuole a pagare per situazioni non risolte al di fuori di esse. E, insieme a loro, studenti e famiglie già gravemente danneggiati dal deficit formativo indotto dai problemi della pandemia.”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*