Vacanza choc a Gallipoli: alcol, sesso, escrementi e svastiche. Il VIDEO

GALLIPOLI-La vacanza choc di un gruppo di giovanissi turisti, probabilmente baresi, a Gallipoli finisce sui social in un video su Tic Toc, ora rimosso. L’abitazione presa in affitto viene completamente devastata: vetri rotti, rifiuti ovunque, resti di cibo e bottiglie di alcol allineate sul parapetto e nel frigorifero. I ragazzii danno fuoco ai muri, si arrampicano pericolosamente sul balcone, si vedono svastiche sui capelli e bravate che durano intere giornate.

Nel video non mancano le scene di sesso e quelle dove i bisogni fisiologici si fanno in un secchio. I ragazzi si riprendono e mostrano i loro volti e il titolo del video è: “Questa è la vacanza a Gallipoli che ho fatto con i miei amichetti”.

Il Tic Toc, prima di essere rimosso, ha fatto il giro del web scatendando forte indignazione. Gallipoli, ancora una volta, finisce alla ribalta per un turismo molesto e vandalico, per strada, ma anche dentro le stesse abitazioni spesso trasformate nelle cosiddette “case pollaio”, e questa, a ben vedere, non è solo una metafora.

 

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*