Puglia, le strutture sanitarie non idonee per gli obesi

LECCE- Un intervento ai calcoli alla colecisti seppur banale, per una persona affetta da obesità grave potrebbe esser rischioso, soprattutto se il paziente si ritrova a combattere con altre patologie. Peggio se accade in una Regione in cui non ci sono dei centri specializzati per obesi e di conseguenza nessuno si prende la responsabilità di mettere a rischio la vita del paziente stesso.

Il signor Tommaso Prima si è rivolto sia presso strutture pubbliche o private leccesi, ma in entrambi i casi, tutti i medici hanno detto che non era possibile effettuare questo intervento perchè avrebbe messo a serio rischio la sua vita, a causa dei diversi problemi di salute legati alla sua obesità. Anzi, oltre a consigliargli di perdere peso, gli hanno anche proposto di rivolgersi in quei centri specializzati per persone obese che si trovano nel resto d’ Italia, ma non in Puglia, perchè qui la strutture sanitarie purtroppo non sono indonee per le persone in grave sovrappeso e quest’ultime, a quanto si evince, potrebbero rischiare la vita seppur non ci siano responsabilità mediche in merito.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*