I tifosi abbracciano il Lecce: termina 0-0 il test amichevole con la Primavera

LECCE – Nell’amichevole congiunta del “Via del Mare”, di giovedì pomeriggio a porte chiuse, tra il Lecce di mister Marco Baroni e la Primavera di Vito Grieco, l’ex Reggina ha avuto modo di fare delle prove tattiche anti-Cremonese. Prima gara di campionato che si disputerà allo stadio Zini domenica alle ore 20:30. Arbitra Niccolò Baroni di Firenze. Match in cui non ci sarà lo spagnolo Rodriguez, così come con il Como, perché deve scontare due giornate di squalifica. Non ci sarà nemmeno Felici, ancora alle prese dal recupero post operatorio.

Dopo la bella prova di Coppa Italia, 1-3, in casa del Parma e relativo passaggio del turno ai sedicesimi di finale, i giallorossi voglio partire al grande anche in campionato e l’allenatore dei salentini deve sciogliere gli ultimi nodi di formazione nel suo 4-3-3.

Tutti in cerchio per gli ultimi suggerimenti e poi al via con i lavori. Ma prima ecco una gradita sorpresa: gli ultras giallorossi sono arrivati numerosi, circa 200, fuori dallo stadio Via del Mare ad incoraggiare la squadra e hanno intonato: “Lotto per la libertà forza grande Lecce”, “Noi vogliamo gente che lotta” e non solo. Tanto calore, amore e colore in un momento molto importante per la comitiva giallorossa. Lucioni e compagni hanno bloccato la seduta per salutare con entusiasmo lo zoccolo duro della tifoseria.

Due tempi di 30 minuti e il test è terminato 0-0.

Il tutto alla presenza del presidente Sticchi Damiani, del vicepresidente Corrado Liguori, del sempre presente direttore Pantaleo Corvino e del diesse Stefano Trinchera. Non poteva mancare il team manager Claudio Vino. C’era anche Gennaro Delvecchio, il responsabile del settore giovanile.

“Bravo Antonino, dalla parte lo opposta. Vai”: Sono continui i suggerimenti dell’ex Reggina che stimola Gallo e soci in continuazione. “Porta sempre con te la palla” dice a Coda. Non è mancata, però, qualche leggera “strigliata” ai suoi.

Venerdì ultima seduta nel Salento e poi la partenza per Cremona.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*