AttualitàPolitica

Gazzetta del Mezzogiorno a rischio chiusura, Pagliaro: “Ipotesi da scongiurare, necessari atti urgenti”

SALENTO – “Mi ero detto orgoglioso e felice appena pochi mesi fa, quando il destino de La Gazzetta del Mezzogiorno sembrava essere tornato nelle mani della sua redazione e soprattutto dei suoi lettori dopo mesi di atroci dubbi. Sembrava come una favola, quella della fenice, che risorge dalle sue ceneri. Ma così non sembra essere”. Il consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani e Presidente Mrs commenta la possibilità di una chiusura del giornale che da domani, lunedì 2 agosto, non sarà in edicola.

“Dopo 134 anni di racconto quotidiano del territorio- dice-  la Gazzetta del Mezzogiorno rischia di non essere più edicola dopo l’annuncio da parte della società che gestisce il ramo d’azienda in affitto di non voler più proseguire l’attività oltre la scadenza naturale del 31 luglio. Ci siamo sempre schierati dalla parte della Gazzetta perché crediamo nelle battaglie combattute per l’omogeneità culturale, identitaria, economica e di sviluppo, convinti che l’informazione, anche e soprattutto locale, seria e pluralista sia un baluardo della democrazia. Lo facciamo anche questa volta, certi che una soluzione verrà trovata nel volgere di poco tempo e che il gestore dell’azienda saprà trovare la quadra per garantire la continuità dell’attività e delle pubblicazioni. Già dalle prossime ore i giudici del Tribunale di Bari – che sovraintendono la procedura fallimentare – potranno trovare il modo di adottare tutti i provvedimenti necessari, anche quelli aventi carattere d’urgenza, al fine di scongiurare ogni ipotesi peggiore”.

Articoli correlati

Ex discarica d’Aurio, il nodo controlli

Redazione

La moglie del titolare della pizzeria: da noi un tavolo dal Nord ma chi l’ha servito sta bene

Redazione

Alle 21,15 su Telerama un nuovo appuntamento con Controvento

Redazione

Regionali, primarie Pd: una domenica tra il 26 ottobre e fine novembre

Redazione

Commemorazione defunti, i sindaci onorano predecessori e concittadini

Redazione

San Cesario: il comune in aiuto delle fasce deboli. Assistenza domiciliare per gli anziani soli

Redazione