Baroni: “C’è tanto da lavorare, segnali positivi”

Marco Baroni, allenatore del Lecce

VICENZA –  Marco Baroni, dopo la gara vinta 0-1 con il Vicenza al “Menti” valida per il Memorial “Santagiuliana”, ultimo test della prima fase di ritiro pre-campionato, fa un’analisi approfondita su come ha giocato la sua squadra, ma parla anche di tanto altro e lo fa con molta lucidità: “Oggi non era importante tanto il risultato quanto la prestazione. Ho visto cose interessanti, ho visto la ricerca dell’aggressione della palla, rimanere alti e dare poche possibilità di giocare all’avversario. C’è da lavorare ancora tanto. Lo sappiamo –ha spiegato l’allenatore toscano– e dobbiamo essere più razionali nel saper gestire le situazioni a nostro vantaggio. Tendiamo troppo a entrare in un palleggio che non è funzionale a bucare la difesa avversaria e a chiudere l’azione. Ci lavoreremo. Vedo molti aspetti positivi, non ultimo il non aver subito infortuni nonostante carichi e campo pesante”.

IL RITIRO – Sono stati in quel di Folgaria giorni impegnativi e importanti: “C’era voglia di aggredire, di prendere il pallone. E’ un dato positivo. Devo ringraziare gli organizzatori del ritiro, l’albergo. A Folgaria abbiamo lavorato bene in armonia, insieme. Ringrazio particolarmente i ragazzi e le persone che ci hanno ospitato. So quanto hanno lavorato i miei calciatori, ma la fatica messa dentro ci permetterà di giocare con ritmo, velocità e aggressione”.

LA PREPARAZIONE – Adesso, qualche giorni di riposo e poi al via con la ripresa preparazione: “Ora stacchiamo, riprendiamo il 2 nel pomeriggio. Faremo una batteria di test, la preparazione non finisce mai. C’è tanto lavoro da fare per fare qualcosa di importante:  ci sono i presupposti ei  requisiti. Ora dobbiamo parlare poco e lavorare tanto”.

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*