Commemorati a Castro Marina i finanzieri Salvatore De Rosa e Daniele Zoccola, Medaglie d’Oro al valore civile

CASTRO – Deposta una corona d’alloro al monumento che, a Castro Marina, ricorda il sacrificio dei Finanzieri mare Salvatore De Rosa e Daniele Zoccola, Medaglie d’Oro al Valor Civile, caduti ventuno anni fa nell’adempimento del dovere, nelle acque antistanti la grotta Zinzulusa.

Alla cerimonia, culminata con gli “onori ai Caduti della Guardia di Finanza”, erano presenti i genitori ed i parenti più stretti delle due Medaglie d’Oro al Valor Civile, nonché il Comandante Regionale Puglia, Gen. D. Francesco Mattana, il Comandante Provinciale di Lecce, Colonnello Luigi Carbone, il Comandante del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, Colonnello Domenico Di Biase e il Sindaco di Castro, Avv. Luigi Fersini.

Un Reparto in armi ha salutato in forma solenne i Finanzieri che, all’alba del 24 luglio 2000, imbarcati su una vedetta impegnata in un’operazione di contrasto al traffico di migranti nelle acque del Canale d’Otranto, si misero all’inseguimento di un gommone albanese dal quale erano appena sbarcate numerose persone.

Durante le fasi dell’operazione, i finanzieri persero tragicamente la vita quando gli scafisti albanesi, per evitare la cattura, si gettarono in acqua e, bloccando i comandi, lanciarono deliberatamente la loro imbarcazione contro l’unità navale della Guardia di Finanza che,  fu speronata.

Gli efferati criminali furono poi catturati, processati e condannati con sentenza definitiva per omicidio volontario.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*