Lecce, Corvino presenta Blin e parla di Marrone, Tripaldelli e Pizzini

Alexis Blin, 24 anni, centrocampista francese del Lecce

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Nella sala stampa “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare è stato presentato il centrocampista francese Alexis Blin. Ad accoglierlo il responsabile dell’area tecnica della società giallorossa Pantaleo Corvino: “È un tuttocampista con vocazione difensiva capace di giocare prevalentemente dietro la linea della palla – ha detto il dirigente giallorosso -: 60 per cento box to box, 40 per cento mediano centrale. è statao ingaggiato a titolo definitivo”.

Il giocatore francese, chiusa l’esperienza in Francia con l’Amiens, ha scelto l’Italia per vivere un’altra esperienza calcistica. “Lecce è stata una scelta facile, volevo chiudere la mia esperienza in Francia e iniziare un nuovo percorso – ha ammesso -. Le mie aspettative sono alte, metterò tutto l’impegno possibile e cercherò di essere un buon compagno di squadra e un ottimo elemento per l’allenatore”. per Blin sono i prii giorni in giallorosso: ha conosciuto il nuovo allenatore, i nuovi compagni di squadra, presto sceglierà il numero di maglia. “Non ho ancora deciso un numero di maglia, lo farò nei prossimi giorni – continua -. Essendo francese, il calciatore a cui mi ispiro è Kanté: un giocatore molto semplice, ma efficace. Ha molta corsa e aiuta i suoi compagni di squadra. Farò del mio meglio per imitarlo qui a Lecce”. È consapevole di doversi misurare con una scuola calcistica diversa da quella francese. “Il campionato italiano è molto più difficile di quello francese. Da voi c’è molta più tattica e quindi bisogna essere soprattutto intelligenti calcisticamente – spiega -. Questo mi affascina molto e penso di avere le caratteristiche per essere questo tipo di calciatore. Sicuramente mi sforzerò molto per esserlo”. Infine ammette di non pensare assolutamente alla Nazionale francese già zeppa di campioni e si concentra sulla sua nuova avventura italiana.

CORVINO E IL MERCATO – “Questa fase del mercato è un film già visto come ho già avuto modo di spiegare – dice -, se non si fa nulla a grandi livelli, non si fa nulla neppure a bassi livelli”.

MARRONE E TRIPALDELLI – Da giorni, al Lecce vengono accostati i nomi dei difensori Tripaldelli e Marrone, ma Corvino dichiara di non essere interessato a questi due calciatori. “Ho letto questi due nomi, ma non ho mai dato conferma, queste voci le potete ritenere infondate”.

ESTERNI OFFENSIVI – In ritiro partirà pure l’esterno offensivo Stefano Milli, classe 2004. Il calciatore, che nello scorso campionato ha militato nell’Under 17. “Io lo conosco perché faceva parte della mia Accademia come anche Milanese, Oltremarini, Spalluto e altri. Vista la momentanea carenza di esterni – conclude Corvino -, è un giocatore dalle grandi potenzialità. Se resta con i piedi per terra sarà un potenziale importante per il Lecce”.

PIZZINI – Infine l’affare Pizzini. L’ingaggio dell’esterno argentino sembrava ormai in dirittura di arrivo, la pista è ancora viva, ma Corvino non si sbilancia. “Quando c’è una trattativa non dipende solo dal sottoscritto, ma ci sono tanti fattori. Quindi non mi fate dire una percentuale di chiusura della trattativa”

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*