Rifiuti pericolosi smaltiti illecitamente: chiuse le indagini su Ecolio

minerva

PRESICCE ACQUARICA – Emissioni maleodoranti, soprattutto di notte, denunciate tantissime volte dai residenti della zona. Si è così aperta un’inchiesta ed è scattato il sequestro preventivo. Ora le indagini sono ufficialmente chiuse e bisognerà aspettare per conoscere il destino dell’impianto di depurazione Ecolio di Presicce-Acquarica. Qui tonnellate e tonnellate di rifiuti sarebbero stati smaltiti illecitamente, con tanto di scarico nel sottosuolo di sostanze nocive e percolato. Nel decreto di sequestro preventivo di novembre scorso, si “additava” la conversione, mai autorizzata in via definitiva, del depuratore in impianto di trattamento di rifiuti pericolosi e non. Quest’ultima attività – infatti – era stata autorizzata solo parzialmente (e temporaneamente) dalla Provincia di Lecce, ma senza alcuna preventiva approvazione del progetto di variante.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*