Il Salento continua a bruciare. A Lequile 4 roghi: 400 ettari in fumo, ferito un vigile del fuoco

LEQUILE – Il Salento continua a bruciare. E’ stata un’altra giornata di super lavoro per i Vigili del Fuoco. A Lequile interventi su più fronti. Le fiamme hanno colpito il cortile di Serafino Mobili, mandando in fumo alcune suppellettili. Fuoco alle sterpaglie a ridosso di un parcheggio

Non si placa l’emergenza incendi nel Salento. Sono state ore intense per i Vigili del Fuoco  e Lequile è stato uno dei centri più colpiti. Fiamme alle sterpaglie a ridosso di un supermercato, tanto da rendere necessario evacuare il parcheggio retrostante. Ma il fuoco nel Comune salentino ha interessato ben 4 zone: Via vecchia San Donato, il centro, e Via san Pietro in Lama in due punti. Nel caso del centro, le fiamme hanno toccato il giardino di un Mobilificio, Serafino Mobili, ed hanno velocemente interessato alcune suppellettili. E’ stato il tempestivo intervento di alcune autobotti dei vigili del Fuoco ad evitare che i danni fossero maggiori. Impegnati su più fronti anche gli uomini della Municipale. In via San Pietro in Lama le fiamme hanno interessato il parcheggio alle spalle di un supermercato, tanto che per sicurezza, e per evitare danni maggiori, tutte le auto nella zona sono state fatte spostare. Sempre in via San Pietro in Lama, un altro rogo. Fiamme anche in Via San Donato, in una zona un pò più periferica. Difficile immaginare che 4 incendi nello stesso comune siano dovuti al caso, più facile pensare che sia stata la mano dell’uomo a provocare i roghi. Le indagini sono in corso. L’amministrazione Comunale valuterà se costituirsi parte civile. Il bilancio dei vigili del fuoco è di 400 ettari,  di cui due di bosco, andati in fumo.  Uno dei caschi rossi è rimasto ferito alla schiena ed è in ospedale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*