Omicidio Nestola, nuovi accertamenti da parte dei Ris

randstad 1

COPERTINO-Nuovi accertamenti da parte dei Ris di Roma sul materiale sequestrato nel furgone appartenente ai due indagati per la morte dell’ex maresciallo dei carabinieri Silvano Nestola. Sono stati disposti dal pm Paola Guglielmi e cominceranno l’8 luglio. Si tratta di nuova consulenza che servirà a verificare la presenza di tracce biologiche, impronte, o polvere da sparo, elementi quindi utili alle indagini.

Nei laboratori del Ris gli esami tecnico balistici sulle armi sequestrate in casa della coppia, i due coniugi di S. Donaci Michele Aportone e Rossella Manieri, hanno preso il via da un mese, così come quelli su vestiti ed effetti personali. L’ex carabiniere è stato ucciso la sera del 3 maggio alla periferia di Copertino con quattro fucilate. Era da poco uscito dall’abitazione della sorella dove aveva cenato ed era insieme al figlioletto di 11 anni.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*