Nel bel mezzo di un incendio, pizzicato a dar fuoco alle ramaglie nella sua proprietà: denunciato

STERNATIA – Il ruolo dei vigili del fuoco è anche di polizia giudiziaria, è bene ricordarlo: mercoledì, nel bel mezzo delle operazioni di spegnimento di un vasto incendio in agro di Sternatia, una pattuglia ha effettuato un giro perimetrale di perlustrazione, notando un’auto ferma.

I caschi rossi hanno voluto vederci chiaro e hanno pizzicato un uomo, chinato, intento a dar fuoco alle sterpaglie in un suo appezzamento di terreno. Si tratta di un 73enne di Sternatia, colto in flagranza del reato di incendio, punito dall’art. 423 del codice penale. L’uomo è stato sorpreso con in mano un piccolo bruciatore a gas.

Ricordiamo che è assolutamente vietato far “pulizia” nei propri poderi dando fuoco a ramaglie e sterpaglie e stoppie. In moltissimi casi è proprio da questi piccoli o grandi fuochi che si crede di poter gestire che prendono il via i più vasti incendi, oltre al fatto che spesso si resta vittime di incidenti anche mortali, come avvenuto di recente in due casi in provincia di Lecce.

I vigili del fuoco hanno richiesto l’intervento dei carabinieri della stazione di Soleto, cche hanno sequestrato il bruciatore e denunciato a piede libero l’uomo.

Sono tre le pattuglie in auto dei vigili del fuoco che perlustrano l’intera provincia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*