Frata Nardò batte Roseto in gara 5 e vola in A2: storica promozione

Ottica Salomi

NARDÒ – Due vittorie a testa, le prime due per Nardò in casa, le seconde due per Roseto e si è giunti al Pala “Andrea Pasca” per decidere in gara 5 la squadra che approda in serie A2.

La città neretina vestita a festa per l’occasione con due maxischermi in città, uno allestito dal Comune di Nardò, vive le emozioni di una serata indimenticabile. Ed è tutto bello ciò che finisce bene ed il Toro strappa la retina e taglia il traguardo approdando in serie A 2.

Ben messo in campo il Roseto, bello da vedere, conduce buona parte di una gara che naviga sulla nave dell’equilibrio, poi ha ceduto alla distanza uscendo dal campo a testa alta. Termina 72 a 60 per i padroni di casa che possono festeggiare la promozione.

Il primo quarto termina 15-16, il secondo 27-35, il Roseto gioca un buon basket. Nel terzo il Nardò nonostante inizi a dare segnali di ripresa chiude sul 46-49. Nell’ultimo quarto il Toro incorna l’avversario e chiude per 72 a 60.

Miglior realizzatore per Frata Nardò con 20 punti Burini, seguono i 13 punti di Stella, i 12 di Coviello.

I ragazzi di Coach Michele Battistini ottengono la promozione e possono festeggiare e sognare.

Subito dopo sono arrivati i complimenti della Happy Casa Brindisi ed anche dell’A.C. Nardò Calcio con l’augurio di sempre maggiori e crescenti future soddisfazioni. Un’altra bella pagina per lo sport neretino e salentino, con questa prima storica promozione in A2, è stata scritta in una calda e afosa serata estiva. Poi il via ai festeggiamenti: notte di gioia, colore e calore, orgoglio e passione.

IL TABELLINO

NARDÒ-ROSETO: 72-60

Parziali: 15-16; 12-19 (27-35); 19-14 (46-49); 26-11 (72-60).

NARDÒ: Cepic, Dip 11, Bjelic 3, Stella 13, Fontana 2, Burini 20, Petrucci 2, Enihe 7, Cappelluti n.e., Tyrtyshnik n.e., Bartolozzi 2, Coviello 12. Coach: Battistini.

ROSETO: Pastore 6, Amoroso 18, Ruggiero 5, Lucarelli 7, Nikolic 18, Palmucci n.e., Sebastianelli 4, Cocciaretto n.e., Valentini n.e., Pedicone n.e., Di Emidio 2. Coach: Trullo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*