Motorterapia: così la felicità si rincorre in sella e in auto

minerva

UGENTO- La colonnina che segnava 35° non ha fermato gli oltre 90 navigatori felici e speciali che sabato hanno partecipato a “MOTORTERAPIA, TROFEO ACI LECCE” nella Pista Salentina di Ugento.

Adrenalina ed emozioni per grandi e piccoli in quella che è stata, come sempre negli eventi del Motoclub Salentum Terrae di Francesco Perulli, una festa dello sport e della condivisione. Bambini e ragazzi con disabilità motorie e cognitive si sono trasformati in navigatori, a bordo di auto da rally, auto sportive e moto. Sono stati loro i veri protagonisti in pista e, soprattutto, campioni indiscussi di un’esperienza unica che resterà nei loro cuori per sempre. Questa è solo la quinta edizione del trofeo realizzato in collaborazione con Automobile Club Italia, ma i ragazzi e le loro famiglie possono star certi che c’è qualcosa di nuovo che bolle in pentola per loro. Padre Paolo Quaranta, Padre Spirituale dell’associazione,- Marco Calderoni, giocatore dell’US. Lecce, il presidente di Aci Lecce, Aurelio Filippi Filippi, oltre a tante scuderie, vari motoclub e associazioni. Di corsa, con prudenza, inseguendo la felicità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*