Sorpresi nel cantiere Tap nonostante il foglio di via: assolti

MELENDUGNO- “Assolti per la particolare tenuità del fatto”. La sentenza in abbreviato è stata emessa dal giudice Michele Toriello nei confronti di una donna e due uomini di Galatina, Brindisi e Lecce. I tre erano imputati per aver violato le prescrizioni del foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Lecce che vietava loro di fare ritorno nel Comune di Melendugno per la durata di tre anni dopo le manifestazioni davanti al cantiere Tap.

I fatti si sono verificati tra il 2017 e il 2018. I tre, difesi dall’avvocato Francesco Calabro, erano stati riconosciuti dagli agenti della Digos in servizio a Melendugno e poi denunciati.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*