Coprifuoco alle 23 da subito, via dal 21 giugno

ROMA- Slittamento del coprifuoco di un’ora: dal 18 maggio sarà alle 23, dal 7 giugno alle 24 e a partire 21 giugno l’abolizione totale.  In  Consiglio dei Ministri arriva il nuovo decreto anti-Covid che conterrà un alleggerimento delle restrizioni. La bozza sulle riaperture esaminata dalla cabina di regia prevede, su proposta del premier Mario Draghi: il coprifuoco spostato dalle attuali alle 22 alle 23 con il nuovo orario entrerà in vigore in contemporanea con il decreto; dal 7 giugno il coprifuoco spostato 24 per poi sparire definitivamente  dal 21 giugno.

Capitolo bar e attività ristorative, probabili cambiamenti in vista anche su questo fronte: dall’1 giugno potranno riaprire  a pranzo e cena anche al chiuso.

La battaglia dei centri Commerciali per lavorare a 360 gradi anche nei week-end può dirsi vinta. Il Governo, già a partire da questo week-end (22 e 23 maggio) sarebbe pronto a dare il via libera. Anche in questo caso si dovrà rispettare il protocollo che impone l’obbligo di indossare la mascherina e il contingentamento degli ingressi nei vari esercizi commerciali che si trovano all’interno delle strutture.

Settore del wedding e delle cerimonie: si riparte con i matrimoni il 15 giugno. L’ipotesi attualmente in auge è l’obbligo di green pass per gli invitati: sarà necessario dimostrare di essere stati vaccinati con doppia dose, oppure di essere guariti dal Covid-19 (sempre con il certificato rilasciato dalla Asl o dal medico di base) oppure di aver effettuato un tampone nelle 48 ore precedenti.

Pee le sale da ballo e discoteche le attività restano sospese anche all’aperto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*