Tragedia sulla litoranea Torre Vado – Patù, l’indagine per omicidio stradale

TORRE VADO – Sarà conferito il 18 maggio l’incarico al consulente della Procura per l’accertamento tecnico irripetibile, utile a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente avvenuto lo scorso sabato sulla litoranea Torre Vado – Patù e costato la vita a Pasquale Rizzo, 48enne carrozziere di Corsano.

L’uomo era in sella alla sua moto quando per cause ancora da accertare ha impattato contro un’auto e poi contro un muretto. Violento l’impatto, per lui non c’è stato nulla da fare. È morto sul colpo. Sul posto  i Vigili del Fuoco,  i carabinieri e  il personale del 118.

La vittima era originaria di Specchia, ma era sposata a Corsano dove aveva anche una autocarrozzeria. E’ la sua famiglia, difesa dall’avvocato Raffaele Colluto che vuole vederci chiaro e vuole capire perchè l’auto che ha urtato il mezzo sul quale Pasquale Rizzo viaggiava , al momento dell’arrivo delle Foze dell’Ordine, fosse ad una distanza di circa 15-20 metri dal presunto punto in cui è avvenuto l’impatto

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*