Rapina in tangenziale: affiancato e minacciato costretto a lasciare furgone

LECCE- Attimi di terrore per un 32enne leccese che martedì pomeriggio viaggiava lungo la tangenziale est di Lecce a bordo di un furgone aziendale di una ditta del Barese. L’uomo ha denunciato in Questura di essere stato affiancato in corsa da due moto, con a bordo tre individui con il volto coperto. Uno di loro ha indirizzato una pistola verso la vittima, costretta ad accostare. A quel punto il 32enne è sceso dal furgone, in quel momento vuoto, e ha assistito incredulo alla rapina. Uno dei malviventi si è messo alla guida del mezzo, per poi fuggire scortato dai complici.

Le indagini sono affidate alla Polizia. Le telecamere di sicurezza installate nei pressi delle aree di servizio lungo la tangenziale, potrebbero aver immortalato la fuga dei banditi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*