Il Lecce sfida il Monza: Coda vs Balo sulla strada per la promozione

Ottica Salomi

LECCE – E’ il big match di giornata, è il big match di questo scoppiettante finale di stagione in Serie B. Monza-Lecce è la gara che non vorresti perderti per nulla al mondo perché almeno una delle due, probabilmente, l’anno prossimo calcherà i campi della Serie A. Sfida da capogiro quella dell’U-Power Stadium dove in palio, Salernitana permettendo, c’è il secondo posto in classifica, un posto che, a tre turni dalla fine della regular season, farebbe toccare con un dito la promozione diretta.

Tanti gli spunti interessanti di questa super sfida: tanti i big, le aspettative le ambizioni. Quelle del Lecce: conservare la seconda piazza e per farlo, dopo il passo falso di sabato scontro contro il Cittadella, l’unica chance è quella di sbancare in Brianza. Quelle del Monza: agguantare la zona promozione diretta che poche settimana fa sembrava perduta, forti del successo contro la Salernitana targato Supermario Balotelli che ha rilanciato le quotazioni della squadra di Brocchi.

E’ la seconda delle quattro gare in dieci giorni e per entrambe le formazioni sono attesi alcuni movimenti nello scacchiare. Certamente il Lecce deve fare i conti con qualche defezione di troppo: quella di Majer per squalifica e quella di Pettinari (out per infortunio), oltre ai lungodegenti Calderoni e Listkoswki. Cambierà qualcosa dalla cintola in su mister Eugenio Corini che, se da un lato va verso la conferma del blocco difensivo (Maggio, Lucioni, Meccariello e Gallo davanti a Gabriel), dall’altro reinventerà la mediana, con il possibile ritorno dal 1′ di Tachtsidis come playmaker, affiancato da Hjulmand ed Henderson. Capitan Mancosu viaggia verso una maglia da titolare per la trequarti, alle spalle del duo d’attacco composto da Coda e Stepinski. Torna così a riformarsi la coppia esattamente dopo tre mesi dall’ultima volta (era il KO interno contro l’Ascoli).

Più di qualche cambio anche per la comitiva lombarda. Mister Brocchi ritrova gli 8 giocatori della “scampagnata” a Lugano della scorsa settimana e per questo non convocati contro la Salernitana, tra i quali Boateng, Gytkjaer e l’ex Giulio Donati. Per loro si profila un ritorno in campo dal 1′, anche se il tecnico ex Milan fa fatica a mettere mano alla squadra che si è imposta pochi giorni fa allo stadio “Arechi”. Sarà allora 4-3-3 con Di Gregorio tra i pali, Sampirisi, Scaglia, Bellusci e Carlos Augusto in difesa, Frattesi, Barberis e D’Errico in mediana, con Ricci alle spalle di Boateng e Balotelli, eroe degli ultimi 3 punti.

Arbitrerà il signor Maurizio Mariani della sezione di Aprilia, con fischio d’inizio alle ore 14. Sarà possibile seguire la radiocronaca in diretta ed in esclusiva su Radio Rama, mentre la telecronaca sarà trasmessa dalla piattaforma DAZN.

PROBABILI FORMAZIONI

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Sampirisi, Scaglia, Bellusci, Carlos Augusto; Frattesi, Barberis, D’Errico; Ricci, Boateng, Balotelli. All. C. Brocchi.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Tachtsidis, Hjulmand, Henderson; Mancosu; Coda, Stepinski. All. E. Corini.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*