Covid, muore una mamma. Gallipoli piange un medico e l’ex direttore del Banco di Napoli

SALENTO- Il virus continua ad uccidere. Nelle ultime ore tanti lutti nel Salento. Al Dea si è spenta una mamma di 48 anni, Patrizia. Lascia il marito e tre figli. La donna, originaria di Parabita ma residente a Matino dove aveva aperto un negozio, da qualche tempo aveva contratto il Covid ed era stata ricoverata a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni. Purtroppo non ce l’ha fatta. Il lutto ha colpito due piccole comunità.

Anche Gallipoli è in lutto per la morte di Luigi D’Amato, ex direttore del Banco di Napoli, molto conosciuto nella sua città e non solo anche per la sua attività politica nel partito socialista. Era stato consigliere comunale e assessore. Si è spento il primo maggio, anche lui stroncato dal virus. Il 12 maggio avrebbe compiuto 71 anni. Lascia la moglie e 4 figlie. Da poco, sempre a causa del virus, aveva perso il consuocero. È morto anche il dottor Fausto Gatto, responsabile amministrativo dell’ospedale di Gallipoli, medico costantemente dedito al suo lavoro. Era stato ricoverato al Dea ma anche a lui il virus non ha lasciato scampo.

“Sono giorni molto difficili per Gallipoli- ha commentato il sindaco della città Stefano Minerva- siamo addolorati, tristi, abbattuti, per queste perdite che lasciano, scossi e inermi”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*