Trepuzzi: due parroci positivi, chiese chiuse per sanificazione. Ora hanno riaperto

TREPUZZI – La comunicazione è rassicurante e arriva direttamente dai tre parroci di Trepuzzi: due di loro sono risultati positivi al Covid, ma stanno bene e si sono autoisolati ancor prima di sapere di aver contratto il virus.

Sui gruppi Facebook delle rispettive parrocchie, venerdì hanno scritto ai fedeli: “Carissimi fratelli, abbiamo la gioia di comunicare che, dopo avvenuta sanificazione, le nostre chiese torneranno a essere aperte con le consuete celebrazioni eucaristiche. Confidiamo nella vostra preghiera e assicuriamo a voi la nostra”.

Il primo a risultare positivo è stato il parroco della Chiesa Madre, che prontamente si è posto in isolamento e ha avvisato tutti i parrocchiani. Di conseguenza, essendo evidentemente entrati in contatto stretto con lui, gli altri due parroci si sono sottoposti a tampone. Risultato: uno positivo, l’altro negativo. Tutto è stato comunicato ai fedeli, e quanti tra loro sono stati a stretto contatto con i sacerdoti si sono già sottoposti a test. Le chiese sono state dunque chiuse per due giorni per consentire che venisse effettuata la sanificazione. Ora hanno riaperto.

Il sindaco rassicura: “Non c’è alcun focolaio. Al momento, i positivi accertati in città sono 11, la maggior parte dei quali nella casa di riposo (Villa Giada)”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*