Serie B, tutto invariato ma l’inerzia dice Monza. L’Empoli rimanda la festa

Ottica Salomi

LECCE (G. Serafino) – Resta tutto invariato in classifica, ma per molti la ripresa del campionato è stata una brutta botta. In Serie B la 35esima giornata, la prima del forcing finale di stagione, rimescola le carte: non tanto in classifica, ma certamente sul piano della condizione e della convinzione. Cadono le prime tre, Empoli, Lecce e Salernitana, vince il Monza e si rilancia. Ma se per la capolista la festa sembra solo rimandata di pochi giorni, per le precedenti al secondo posto è davvero tutto possibile.

I toscani, primi della classe, cadono incredibilmente ad Ascoli: finisce 2 a 0 e per la truppa di mister Dionisi si tratta dell’ennesima occasione sciupata per chiudere definitivamente i conti dopo il pari nel recupero contro il Chievo. Ma la Serie A potrebbe arrivare martedì, quando al “Castellani” arriverà il Cosenza, alla ricerca disperata di punti salvezza.

Ma la vera, grande, occasione l’ha persa il Lecce. I giallorossi cadono in casa contro il Cittadella, autentica bestia nera dei salentini. La truppa di Venturato si impone 3 a 1, blinda il sesto posto e rischia di mettere in crisi il Lecce. Coda stavolta non basta, perché Rosafio e Proia nella ripresa decidono il match in favore dei veneti. I giallorossi avevano la chance si mettere un piede in Serie A: restai il secondo posto, ma le inseguitrici sono sempre alle calcagna.

Si rilancia, invece, il Monza che fa suo lo scontro diretto contro la Salernitana. Allo stadio “Arechi” la scena è tutta per Mario Balotelli che firma una doppietta nel 3 a 1 finale e consegna ai brianzoli rinnovate speranze per il secondo posto, portandosi a 2 punti dai campani e a 3 dai giallorossi. Quasi decisivo, allora, sarà l’altro scontro diretto di martedì prossimo tra Monza e Lecce, mentre la Salernitana  renderà visita al Pordenone, ieri sconfitto dalla Reggiana e ancora il bilico nella lotta salvezza.

Non molla la rincorsa nemmeno il Venezia. I lagunari si impongono 3 a 1 sul Chievo e mantengono vive le comunque poche velleità di secondo posto. Alle spalle del Cittadella, poi, cade la Spal: anche contro il Brescia è 3-1 con le rondinelle in piena scia per la zona playoff.

Un gol per parte tra Cremonese e Reggina, mentre il Vicenza si mette alle spalle le ultime tre sconfitte con il successo in quel di Chiavari: per l’Entella arriva la matematica retrocesse in Serie C. Non risale la china nemmeno il Pescara che perde lo scontro salvezza contro il Cosenza: per i silani è ancora corsa in bilico tra zona rossa e playout.

RISULTATI 35ª GIORNATA
SALERNITANA-MONZA 1-3
ASCOLI-EMPOLI 2-0
FROSINONE-PISA 3-1
BRESCIA-SPAL 3-1
COSENZA-PESCARA 3-0
CREMONESE-REGGINA 1-1
ENTELLA-VICENZA 1-2
LECCE-CITTADELLA 1-3
REGGIANA-PORDENONE 1-0
VENEZIA-CHIEVO 3-1

LA CLASSIFICA
Empoli 67
Lecce 61

Salernitana 60
Monza 58
Venezia 56
Cittadella 53

Spal 50
Chievo 49
Reggina 48
Brescia 47
Cremonese, Vicenza e Pisa 44
Frosinone 43
Pordenone 41
Ascoli 40
Cosenza 35
Reggiana 34
Pescara 29
Virtus Entella 23

PROSSIMO TURNO 36ª GIORNATA
Martedì 4 maggio ore 14
CHIEVO-CREMONESE
CITTADELLA-ENTELLA
EMPOLI-COSENZA
VICENZA-BRESCIA
MONZA-LECCE
PESCARA-REGGIANA
PISA-VENEZIA
PORDENONE-SALERNITANA
REGGINA-ASCOLI
SPAL-FROSINONE

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*