Trasporto disabili Asl: da autisti ad assistenti, “ma mancano le competenze”

LECCE – Una lettera ai dipendenti in cui si comunicava un cambio di mansione, da autista ad assistente al trasporto. Per Filt CGIL, “Inizia con il piede sbagliato l’esperienza di Kratos Consorzio Stabile, per l’appalto del servizio di trasporto dei disabili della Asl di Lecce. Il 12 Aprile, la nuova ditta, subentrata alla Vincenzo Tundo SpA, ha inviato la lettera. La decisione presa sarebbe poi dovuta essere dichiarata entro il giorno successivo. Una comunicazione inaspettata quella ricevuta dai lavoratori, in quanto fino al 16 Aprile, il ruolo di assistente al trasporto è stato svolto dai qualificati dipendenti Asl”. “Il fatto che il Consorzio già in sede di gara abbia comunicato di non avere la necessità di ulteriori autisti, è la prova di come la procedura di avvicendamento della gestione dell’appalto fosse viziata -dice il segretario generale della Filt Cgil Lecce, Giuseppe Guagnano- E poi appare strano che la Asl possa accettare che lavoratori impiegati da anni nel ruolo di autisti possano svolgere l’attività di assistente al trasporto, senza avere l’abilitazione”. “I fatti costituiscono un pericoloso precedente -continua- perchè la Asl ha impedito al sindacato di svolgere il ruolo di tutela sociale del lavoro dipendente che gli è proprio. Chiediamo l’immediata attivazione di un tavolo e l’adozione delle misure necessarie per arginare il grave stato delle cose venutosi a creare”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*