Tragedia della strada a San Cataldo: muore giovane motociclista

minerva

SAN CATALDO – A bordo della sua moto, per lui una grande passione, Pierfrancesco Degiuli, 20enne leccese, è andato incontro ad un tragico destino. In tarda mattinata un incidente gli ha strappato la vita: per motivi ancora al vaglio degli inquirenti, il giovane ha perso il controllo della due ruote sulla quale viaggiava da solo, imboccando la biforcazione all’ingresso della marina di San Cataldo e terminando la sua corsa contro un albero.

Complice la bella giornata, Pierfrancesco si dirigeva in compagnia di altri due amici verso il mare. E invece per strada, sulla provinciale 134, all’ingresso della marina qualcosa è andato storto. Alcuni passanti hanno subito chiamato il 118: il 20enne è stato trasportato a sirene spiegate al Vito Fazzi di Lecce. Arrivato in ospedale, però, il suo cuore ha smesso di battere. Ogni tentativo di rianimarlo è stato vano.

Sul posto, per ricostruire la dinamica dell’ennesima tragedia della strada, la Polizia Locale di Vernole e i carabinieri. Al vaglio il coinvolgimento, nel sinistro, di un’autovettura. Tutti gli accertamenti, si diceva, sono ancora in corso.

Pierfrancesco frequentava l’università e aveva appena compiuto 20 anni.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*