Nessuna distrazione: il Lecce vuole la serie A, lo stop della B per ricaricare le energie

M. Hjulmand (foto P.Pinto)

LECCE (di Carmen Tommasi) – Avanti tutta verso il sogno, quel desiderato e ambito sogno che l’allenatore Eugenio Corini ribadisce sempre, in ogni circostanza possibile e immaginabile: la promozione diretta in serie A. Quella che il suo Lecce sta tentando di conquistare a tutti i costi, partita dopo partita, in un campionato strano, folle e altamente competitivo in una stagione inevitabilmente condizionata dal covid-19.  Adesso la cadetteria, per decisione della Lega B, si ferma per 12 giorni e poi dal primo maggio al via con il tour de force. Sono già stati definiti con precisione gli orari delle ultime quattro giornate della regular season. Tutte le gare si giocheranno, in contemporanea, alle ore 14 in appena dieci giorni: sabato 1° maggio, martedì 4 maggio, venerdì 7 maggio e lunedì 10 maggio.

SUL PEZZO – Si deve, quindi, necessariamente rimanere sul pezzo e concentrati verso l’obiettivo che vede il Lecce, secondo in classifica, a più uno dalla Salernitana. Deve cercare di non commettere passi falsi e se possibile vincerle tutte. Con la vittoria di Vicenza i giallorossi hanno messo in cassaforte il quinto successo esterno consecutivo lontano dalle calde mura amiche del “Via del Mare”, un altro record per Lucioni e compagni. Nel girone di ritorno la squadra del “genio” Corini, dopo i cinque successi consecutivi in trasferta, con Reggiana, Venezia, Frosinone, Pisa e Vicenza, vuole portare a casa il dato massimo storico di vittorie esterne in cadetteria. I numeri sono importanti: sette vittorie nelle ultime otto gare, con 20 gol segnati e solo 7 subiti, e una sola sconfitta, il passo falso con la Spal. Ben 31 punti messi in cassaforte negli ultimi 15 match, un momento positivo, quindi, interrotto bruscamente dalla decisione dall’alto.

Coda, Henderson (foto P. Pinto)

IN CAMPO – Intanto, i giallorossi continuano a lavorare nel quartier generale dell’Acaya: nella doppia seduta di martedì hanno proseguito nel lavoro personalizzato Listkowski e Rodriguez. Buone notizie per il tecnico di Bagnolo Mella: capitan Marco Mancosu e Mattia Felici si sono allenati regolarmente con il resto del gruppo. Mercoledì, invece, è in programma una singola seduta nel pomeriggio. Un modo, questo, per Corini e tutto il suo staff tecnico di continuare ad avere la squadra attenta e concentrata, in attesa di recuperare al top tutti gli infortunati e chi in questo periodo ha “tirato” la carretta, vedi Maggio, Coda e i baby Hjulmand e Bjorkengren apparsi tutti leggermente in affanno nelle ultime gare. Avanti Lecce: metticela tutta, sei ancora padrone del tuo destino che passerà per 4 gare: Cittadella, Monza, Reggina e Empoli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*