Vaccini anticovid: Puglia prima regione nella somministrazione delle dosi, in percentuale rispetto a quelle consegnate

minerva

LECCE- Le dosi di vaccini anticovid somministrate fino ad oggi in Puglia sono 1.029.652. Il dato è aggiornato alle ore 17.30. La Puglia è la prima regione italiana nella capacità di vaccinare rispetto alla quantità di dosi consegnate. È la regione che vaccina di più con il 92,9% di dosi somministrate rispetto a quelle consegnate.

 

Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età (dati aggiornati alle ore 17.30) sono:
1 dose over 80 anni Puglia al 82,3% (dato Italia: 81,4%)
2 dose over 80 anni Puglia al 49,6% (dato Italia: 41,1%).

Nel decennio 79-70 anni, 1 dose Puglia al 40% (dato Italia 39,2%)
Nel dettaglio:
1 dose 79 anni (Nati nel 1942) Puglia = 67%
1 dose 78 anni (Nati nel 1943) Puglia = 68%
1 dose 77 anni (Nati nel 1944) Puglia = 58%
1 dose 76 anni (Nati nel 1945) Puglia = 55%
1 dose 75 anni (Nati nel 1946) Puglia = 52%
1 dose 74 anni (Nati nel 1948) Puglia = 34%
1 dose 73 anni (Nati nel 1949) Puglia = 29%

 

Ricordiamo che le vaccinazioni della fascia di età tra i 79 e i 60 anni continuano esclusivamente attraverso l’adesione alla campagna “La Puglia ti vaccina”.

Con “La Puglia ti vaccina” non occorre prenotare, basta confermare l’appuntamento già pianificato dalla Regione sulla base della data di nascita e del Comune di residenza registrati in anagrafe sanitaria. Per aderire occorrono codice fiscale, tessera sanitaria e recapito telefonico per eventuali comunicazioni da parte dell’ASL.

È possibile conoscere e confermare data e luogo del proprio appuntamento in tre modalità:

• piattaforma lapugliativaccina.regione.puglia.it servizio online, con possibilità di stampare il promemoria e il modulo di consenso informato

• numero verde 800.71.39.31,attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20

• farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.

 

Asl Taranto. Prosegue la campagna vaccinale per coorte di nascita e fragili, come da disposizioni, negli hub vaccinali preposti. Nel pomeriggio di ieri 19 aprile, sono stati somministrati le seguenti dosi di vaccino: 328 prime dosi a Grottaglie; 331 a Massafra (212 prime dosi, 119 seconde dosi); 290 a Martina Franca (274 prime dosi, 16 seconde dosi); 259 prime dosi al Plesso Moro di Taranto; 30 vaccini a San Giorgio Jonico, 60 a Pulsano e 60 a Grottaglie. Nella mattinata di oggi, invece, sono stati somministrati 336 vaccini al PalaRicciardi di Taranto (35 prime dosi e 301 seconde dosi); 246 a Martina Franca (210 prime dosi e 36 seconde dosi); 296 a Massafra (204 prime dosi e 92 seconde dosi); 286 prime dosi al centro vaccinale presso la Scuola Volontari Aeronautica Militare e 65 seconde dosi presso la palestra Marugj di Manduria. Si è conclusa la procedura anche per 26 pazienti emodializzati che oggi hanno ricevuto la seconda dose, insieme a 16 operatori sanitari. In totale, alla chiusura della giornata di ieri, in Asl Taranto risultano vaccinate 138mila utenti, di cui 101mila hanno ricevuto la prima dose e 37mila la seconda.

Asl Brindisi. Sono 2.670 le dosi somministrate ieri nei punti vaccinali della Asl di Brindisi e 1.240 le persone vaccinate oggi fino alle 13. Proseguono, intanto, le vaccinazioni affidate ai medici di medicina generale e dedicate a soggetti con elevata fragilità: negli ultimi giorni sono state somministrate oltre 2mila dosi. Per i medici di base la Asl ha allestito un punto di ritiro dei vaccini in ognuno dei quattro distretti, che vengono riforniti dalla farmacia dell’ospedale Perrino. Per quanto riguarda gli over 80 sono state somministrate finora circa 21mila prime dosi e 8mila seconde dosi.

Asl Lecce. Aumentano le vaccinazioni domiciliari e ambulatoriali dei medici di medicina generale giunte a quasi 12mila somministrazioni nella ASL Lecce. Prosegue nei 12 Punti vaccinali di popolazione la vaccinazione degli under80: circa 3800 nella giornata di ieri, 1900 alle ore 15 di oggi. Di grande supporto alla vaccinazione i centri comunali, in ordine di tempo i centri allestiti a Copertino, Racale, Seclì, Porto Cesareo, San Pietro in Lama, Squinzano. Prosegue la vaccinazione tra prime e seconde dosi ai pazienti oncologici. Sono più di 3.000 i pazienti oncologici vaccinati fino ad oggi. Oltre 1000 i pazienti in cura presso l’Oncologico del Fazzi vaccinati presso il Dea, 345 i pazienti oncologici vaccinati nell’Ospedale di Gallipoli, 70 nell’Ospedale di Scorrano. I restanti negli altri punti vaccinali della provincia. In corso presso i Distretti socio sanitari e nei centri dedicati, la vaccinazione delle persone con malattia rara: 675 le somministrazioni fino ad oggi. Le persone con malattia rara curate dai centri della ASL vengono contattate per la vaccinazione antiCovid direttamente dagli specialisti dei Centri malattie rare. Le persone residenti in provincia di Lecce ma seguite da centri fuori provincia possono inviare una mail con tutti i propri dati a: malattierare@ausl.le.it

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*