Corini: “Vittoria fondamentale per il nostro percorso, grande reazione dei miei ragazzi”

Eugenio Corini, 50 anni, allenatore del Lecce
Ottica Salomi

VICENZA (di Carmen Tommasi) – Vittoria importantissima per il Lecce in chiave promozione diretta: i giallorossi di Eugenio Corini al “Romeo Menti” hanno battuto di misura, 1-2, il Vicenza di Mimmo Di Carlo. L’ex Brescia nel post match sorride e commenta così la prestazione dei suoi che ha cancellato il k.o. nell’ultimo turno casalingo con la Spal: “Oggi era importante la prestazione ed il risultato in una partita tosta, ben interpretata e in cui ci abbiamo messo tutti i nostri valori. Abbiamo  vinto, reagire cosi -ha dichiarato Corini- dopo una sconfitta è molto importante. Vittoria importante per il nostro percorso”.

LA GARA – Il mister analizza nel dettaglio la prestazione dei suoi: “I ragazzi hanno interpretato bene le varie fasi di gioco e l’inizio, o meglio l’approccio alla gara, è stato molto importante. L’abbiamo fatto a dovere, anche se nel primo tempo non siamo andati in gol. Nel secondo tempo siamo riusciti a fare gol, anche se poi il Vicenza ha pareggiato. L’abbiamo vinta con un’azione in contrattacco di Henderson”.

LA REAZIONE – Lucioni e compagni non si sono fatti abbattere dopo la sconfitta del “Via del Mare”, nello scorso turno, con la Spal: “Non avevo dubbi sulla risposta dei miei ragazzi, ma ci sono anche gli avversari in campo e sapevamo che volevano reagire dopo le due sconfitte di fila, consapevoli di questo abbiamo messo in campo grande spirito e l’abbiamo vinta.  Henderson? Dopo la rete è andato ad abbracciare Matteo Camoni che fa un lavoro su di lui in fase di finalizzazione, complimenti anche al mio collaboratore che si dedica a questi lavori specifici con i ragazzi, due o tre volte a settimana”.

IL RAMMARICO – Anche la Salernitana ha vinto, 2-1 con il Venezia, ed è sempre a meno uno dai giallorossi: “Oggi abbiamo mantenuto inalterate le distanze e guardiamo anche dietro di noi, dopo aver fatto il nostro. Non abbiamo allungato in classifica, ma abbiamo fatto il nostro dovere ed è sempre una partita in meno. Il Cittadella? Squadra tosta e che ha fatto un campionato di vertice. Stasera dormiremo insieme all’Acaya e domani mattina ci alleneremo, così come faremo lunedì”. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*